Non una di meno… alle loro condizioni!

Lucidità, trasparenza, verità umane… dove sta andando il Femminismo e perché non siamo tutt* a Roma per il corteo di oggi.

AnimALiena

Domani a Roma avrà luogo la manifestazione Non una di meno, contro alla violenza maschile sulle donne. Parole d’ordine raramente condivisibili, autoritarismi femministi seguiti da inevitabili e furibonde polemiche e dal polarizzarsi delle posizioni in seno alle/gli attivist* – uno spettacolo sempre più desolante di attacchi ad personam con corollario di liti burrascose, minacce di querele e scuse estorte – hanno accompagnato, nelle ultime settimane, l’approssimarsi di un evento che è lo specchio di un femminismo nel quale non mi riconosco più, un femminismo dal quale ho – dolorosamente – preso le distanze già da molto tempo.
Dolorosamente perché a me, il femminismo, ha salvato la vita. Mi ha aperto gli occhi, mi ha insegnato a decostruire “naturalità” artificiali, mi ha reso autodeterminata, combattiva, consapevole. Mi ha fatto conoscere compagn@ di vita e di lotta che sono al mio fianco da anni. E l’intersezionalità – teoria nata in…

View original post 681 altre parole

Annunci

2 thoughts on “Non una di meno… alle loro condizioni!

  1. Sinceramente al femminismo, non ho mai creduto…. le pari opportunità dovrebbero esserci punto e basta. La storia, mi ha fatto capire che bruciare, per protesta, un reggiseno in piazza, non mi ha regalato o fatto ottenere nulla… infatti, ancora oggi, una donna è pagata meno di un uomo per lo stesso identico lavoro…. Oggi, ci sono tanti femminicidi, perchè il maschio si sente “spiazzato” e non si sente più “padrone”, ma sottoposto…. in quanto fin da piccolo, gli hanno insegnato che il maschio domina! Ma stiamo scherzando??? Non esiste maschio o femmina… esistono gli esseri umani. Ergo, in una coppia, le responsabilità si hanno in coppia, le “rogne” si grattano in coppia e la felicità si ha in coppia… non per genere. La cosa non cambia di una virgola, se si è single… Ogni essere umano, si gestirà la propria vita, non in base ad un genere, ma in base alle proprie capacità, sensibilità, pregi o difetti dai quali tutti noi siamo affetti.

    Mi piace

  2. Il concetto che esistano gli esseri umani è qualcosa che sembra impossibile da far assimilare alle persone. Esistono un miliardo di movimenti, femminismi, ismi vari, eppure ho come l’impressione che sia andato perduto l’unico concetto, che così bene ci ricordi tu: l’essere umano. Eppure ce lo suggerisce la nostra Costituzione, ed anche la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che hanno (ahimè) il medesimo valore della carta straccia. Ogni individuo nasce uguale per diritti e doveri e non può subire discriminazione in base a …. seeeeee, fantascienza! Oggi è sempre molto importante, fondamentale direi, definire e definirsi con miriadi di termini (fra l’altro sempre più complessi), definire sesso, genere, orientamento ed espressione che ci possano rappresentare e “far esistere” da un punto di vista linguistico (e quindi sociale) e rivendicare tutto, assolutamente ogni centimetro quadrato di qualsiasi cosa ci rappresenti o che pensiamo ci rappresenti, tralasciando sempre la questione che siamo, o dovremmo essere, tutt* appartenenti ad un unico gruppo, quello umano.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...